Villa Dafne

Anche qui nel suo largo borbottio collinare
immota la Grande Natura,
al perdersi del sole,
per così dire tende a far sua d’improvviso una fitta una spessa
invisibilità – dove dentro brulica vita,

e per questo attorno al cortile,
e non solo in case di città,
vedrai il fluido bianco, che giunge l’amica
elettricità:

così: sperse qua e là per il discorso verde ma ritrovatesi attorno alla casa
(deboli idee dentro gabbiette rosse)
s’accendono piccole luci.

                                                                                                                         Nicola Fleming

Advertisements

molo

si sbriciolano le ore
come il pane
nella bocca del porto,

all’ancora della sera
in mezzo ai calici bianchi,

all’ancora sbarazzina
che ferma e non per sempre,

e come due passi
in un metro,
calma e un po’ scombina

sul pelo dell’acqua,
sul pelo del mondo,

che si fa un poco per ridere
e un po’ per scherzare,

ma sono le onde che tornano
a non voler ripartire,

e sono i ricordi più tondi
a non volersene andare.

banditosenzaluna