illuminazione urbana

Al netto della notte
non mi smentisce la tua voce

se ne va un signore
su lunghi trampoli
al guinzaglio una gran radio
tapezzata di coriandoli
che gracchia un segnale
al passare delle ore.

Al netto della notte
sei spessa nel cuscino
profonda uno o due giorni tu,
un chinotto ogni mattino,
se te ne vai,
la malaria butta giù.

Sputano per terra i fanali
sul marciapiede gocce gialle.
Al netto della notte
son tornati dentro l’Arca gli animali.
Al netto della notte
e delle stronzate dei giornali.

                                                                                                                         Nicola Fleming

Advertisements